Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for maggio 2008

[des plaisirs]

[…] Per quanto nobile sia un uomo, forse non può mai godere della superiorità di una donna senza provare contrarietà: se l’ama, il suo cuore ne è turbato; se non l’ama, il suo amor proprio ne è offeso.

Accanto a Corinna, Oswald era più inebriato che felice, e l’ammirazione per lei, pur intensificando il suo amore, non dava stabilità ai suoi progetti. La vedeva come un meraviglioso fenomeno che gli appariva ogni giorno, ma l’incanto e lo stupore che gli procurava parevano allontanare la speranza di una vita tranquilla e serena.

Invece Corinna era la donna più dolce e semplice al mondo, la si sarebbe amata solo per le sue qualità ordinarie, indipendentemente da quelle straordinarie.  Ma ancora una volta riuniva in sé troppe doti, era troppo notevole in tutti i generi.

Lord Nelvil, per quante risorse avesse, non credeva di poterla eguagliare, e questo pensiero gli faceva temere che il loro rapporto non potesse durare. Inutilmente Corinna, per amore, si rendeva sua schiava: il padrone, inquieto per quella regina in ceppi, non riusciva a godere in pace il suo dominio. […]

(Madame De Stael, "Corinne ou l’Italie")

Bella 🙂

munch

Annunci

Read Full Post »

Notte

Read Full Post »

Degno successore di Giuda.

Read Full Post »